• Home
  • Presentazione
  • La prepotenza delle Pubbliche Amministrazioni.
  • Lavoro e infortuni
  • Sicurezza sul lavoro
  • Ultime notizie in campo medico e Sanitario
  • Politica e politici
  • Fotomalefatte
  • Arrivare a fine mese..
  • Contatti
  • Documenti utili
  • E45: Multe, autovelox, vigili e sindaci (VIDEO)
  • Vigili urbani malavitosi e corrotti. Nomi.
  • YouTube non paga la partecipazione alle entrate.
  • I veri razzisti abitano a BERGAMO, TV, VR, BR. e VA.
  • SCUSI, PERCHE' VUOLE ROVINARSI L'ESISTENZA?
  • Violenze e maltrattamenti sulle donne
  • UNA MAREA DI NOTIZIE SUGLI AUTOVELOX SELVAGGI
  • VIDEO, FOTO, PENSIERI, PAROLE E OPERE DI MAIALI
  • VIDEO, FOTO, PENSIERI, PAROLE E AZIONI DA MAIALI
  • CESENA, 21 MAGGIO 2016. BEPPE GRILLO MANGIA I "GRILLINI" Stampa E-mail
    Scritto da Enzo   
    giovedý 04 ottobre 2007
     
     
    www.robedamatti.net                  Cesena, aggirnamento continuo
     
    Mia sorella Iole, tramite WhattsApp, mi ha inviato questo link: https//youtu.be/Ao3dijr_KoA e mi ha pregato di divulgarlo in rete. Per accontentare mia sorella, per dare il mio contributo a una giusta causa promossa dai comici Sardi e perché il brano è davvero bello, ho chiesto e ottenuto l'autorizzazione alla pubblicazione di "Per chi non lo sla" anche sul mio sito Web www.robedamatti.net.

    Come in tutte le cose, anche in questo caso, qualche malpensante cerca di avanzare dei dubbi persino sulla speculazione della terribile malattia. Io, invece, credo nei giovani comici sardi e, per dare anche il mio contributo, paleso loro tutta la mia stima per la nobile iniziativa intrapresa.

    Un ringraziamento particolare lo dedico al direttore artistico del simpatico e generoso Gruppo, Christian Luisi.

    _________________________________ 

     
    Le previsioni elettorali di questa settimana a cominciare dal 5 giugno 2016, valide per almeno cinquant'anni, indicano che in tutta Italia vi sarà un clima piacevole e un cielo sempre più stellato.

    Nei primissimi giorni, per forza di cose, vi sarà qualche temporale con terribili fulmini che colpiranno chi ha allungato le mani sui risparmi dei cittadini; le tremende scariche elettriche giustizieranno i politici che per trent’anni si sono divisi le immense ricchezze dell’Italia (ex terza potenza economica mondiale) e i vili parassiti di Sisal, Stato italiano, calciatori, allenatori, arbitri e altro lerciume che continua a vivere sulle disgrazie dei malati di gioco d’azzardo.

    Per quanto sopra, tutte le facce di bronzo che da tre decenni si sono portati la residenza nei palazzi romani soltanto per finire di distruggere l’Italia e gli italiani, devono, prima di tutto, essere cacciati via col non voto e subito dopo imprigionati e privati di tutti i capitali arraffati durante il loro indegno mandato istituzionale. Stessa sorte deve toccare a chi ha bruciato i sogni dei giovani e l’economia delle famiglie, truccando tutti gli eventi sportivi e le scommesse a queste collegate. I micidiali giochi virtuali che, a differenza del sottoscritto nessuno ne parla, unitamente al calcio scommesse, sono le peggiori armi di distruzione economica di massa esistenti sul pianeta terra e altrove, ma per Sisal e Stato che, come già detto ci vivono vergognosamente sopra, sono “Un piacevole intrattenimento che aiuta a socializzare”.

    I giochi virtuali, consentono di scommettere qualsiasi somma di denaro, per ventiquattro ore al giorno tutto l’anno. Sdegno, sdegno, sdegno!

    Questa vile verità, nascosta dalle istituzioni italiane, oltre ad essere una vera e propria rapina ai danni di cittadini inermi, è anche un omicidio premeditato. Infatti, un giocatore compulsivo, che in pratica non ha nessuna probabilità di vincita, che ha perso tutti i suoi risparmi, il lavoro, la famiglia e la casa, prima di fare una strage o uccidersi, deve anche subire la disonestà di quegli infami che truccano e sponsorizzano i giochi già truccati, per addolcire la disperazione e, appunto, le possibili azioni estreme.

    _______________________________

    Votare per il PD è davvero una follia. Renzi ha dato ottanta euro a tutti tranne chi ne aveva effettivo bisogno; non ha mantenuto le promesse elettorali; ha comprato i voti dei diciottenni che il cinque giugno voteranno per la prima volta; molti dei suoi uomini sparsi in tutta la penisola, hanno avuto guai con la giustizia molto gravi. Le voci che circolano su Pizzarotti, se confermare, sono davvero ben poca cosa. Renzi ha rovinato i pensionati e gli insegnanti e ora per rimediare al grave errore, ma soprattutto per racimolare qualche voto, promette ingenuamente di dare cento euro ad altri pensionati, lasciando fuori chi non supera i 700 euro.

    Renzi, in altre parole, si è rivelato peggiore dei suoi predecessori e, pertanto, va subito punito e dimenticato.

    PDL e razzisti leghisti non meritano nemmeno un commento. Gli italiani, ormai sanno troppo bene che il paese si trova in queste pessime condizioni e che la colpa primaria è del derelitto Berlusconi che, ha consegnato mezza Italia ai Razzisti – secessionisti della Lega Nord, a Ignazio La Russa, Tremonti, Scajola, dell’Utri, Verdini, Formigoni, Meloni, Schifani e altri simili personaggi da voltastomaco.

                                                  Enzo Cusmà – www.robedamatti.net - Cesena

     __________________________________

     

      Sample Image

     ___________________________________

    Cesena, manifestazione del 25 aprile 2016 sospesa per pioggia e grandine.

    Il lungo discorso del sindaco, Paolo Lucchi, ben riparato dall'ombrello del suo capo gabinetto e quello interminabile del presidente della Regione, Stefano Bonaccini, anch'egli ben protetto dall'ombrello, ha ritardato la decisione di sospendere la manifestazione e così, i più coraggiosi, forze dell'ordine comprese, hanno cercato riparo sotto le piante, i meno fortunati sono arrivati a casa inzuppati come una spugna.

      

     

    Il consiglio dell'Istituto Agrario ha deciso

     

                                                   Sample Image Sample Image

     

    Niente medaglia d'argento per il sindaco di Cesena, Paolo Lucchi.

    La singolare motivazione per l’assegnazione della medaglia d’argento a Paolo Lucchi, caldeggiata da Camillo Giorgi e da Bruno Piraccini, rispettivamente dirigente scolastico e amministratore delegato dell’Istituto Tecnico Agrario di Cesena, basata solo sulla celerità del comune nel facilitare e accelerare i lavori di ristrutturazione della “Casa Campo Torre”, non ha convinto la commissione giudicante.

    Per quanto sopra, il 30 gennaio 2016, la medaglia che doveva essere del sindaco Lucchi, sarà consegnata a un insegnante in pensione dello stesso Istituto Agrario.

    20 gennaio, giorno di festa per i vigili urbani

    I vigili urbani, invece, non saranno interessati a nessuna medaglia ma come accade, quanto si avvicina la festa del loro protettore, San Sebastiano, si vanteranno e gioiranno per la quantità, sempre crescente di multe selvagge rifilate e purtroppo pagate dagli utenti della strada che non si sono potuti rivolgere ai giudici di pace, proprio perché questi ultimi furono maldestramente cacciati via da Cesena e Bagno di Romagna da Paolo Lucchi e dagli altri quattordici sindaci del comprensorio cesenate.

                                                                               

    _______________________________ 

    Durante la seduta del consiglio comunale di Cesena del 17 settembre 2015, circa 350 dimostranti entrano nella sala consiliare e contestano pacificamente ma molto duramente il sindaco Paolo Lucchi e la sua giunta.


    Sample Image

     

    350 persone, senza l’appoggio di sindacati e associazioni di categoria, si sono riuniti in Piazza della Libertà a Cesena e alle 18:30, quando era già in corso una seduta del consiglio comunale, si sono recati sotto il davanzale di Paolo Lucchi per chiedere a gran voce giustia, libertà, democrazia e rispetto per il Centro Storico di Cesena, ferito gravemente dal suo predecessore, Giordano Conti e condannato a morte sicura dalla attuale amministazione sordo, muta e cieca messa in piedi dallo stesso Paolo Lucchi.

    Sample Image

    Ad un certo punto, quando i manifestanti avevano riempito ogni angolo del municipio per chiedere di essere ascoltati dal sindaco, è partito un prepotente, vergognoso e irresponsabile ordine di sgombero, conclusosi dopo circa un’ora di civile discussione tra manifestanti e forze dell’ordine accorsi in massa per difendere, loro malgrado, lo stesso sindaco che prima d’essere eletto aveva affermato di volere educare i cittadini, il sindaco che concede facili permessi per l’apertura di nuove sale per il gioco d’azzardo, il sindaco che col prezioso aiuto del comandante della P.M. dissangua economicamente i cittadini con multe e verbali selvaggi d’ogni genere e, per non farla troppo lunga, diciamo solo che l’attuale sindaco è stato capace di disporre un T.S.O. per una vecchietta di novant’anni.

    Si spera che Paolo Lucchi abbia abbandonato la folle idea che siano i cittadini e non lui ad avere bisogno di essere educati, in caso contrario, per più di altri tre anni, salvo improvvisi rimorsi di coscienza i cesenati, purtroppo, dovranno rassegnarsi al peggio.

                                                                                                 Enzo Cusmà

     

    Cesena, 10 maggio 2012

    Cesena, è morto il dott. Paride Bertozzi, Difensore

    Civico e Giudice di Pace del comprensorio cesenate. 

     Sample Image

    Giovedì 10 maggio 2012, mentre con la sua bici percorreva Viale Bovio, (piccolo tratto della Via Emilia), a 200 metri da casa sua veniva investito da un’auto e perdeva la vita, un grande amico di www.robedamatti.net, degli utenti della strada e di tutti i cittadini vittime dell’arroganza delle pubbliche Amministrazioni. Con immenso sconforto mi unisco al dolore dei familiari e sono certo che un uomo come Paride Bertozzi troverà spalancate tutte le porte del Paradiso.

                                                                                                                     Enzo Cusmà

    ____________________________

     

    IL VIGILE DON GIOVANNI 

    www.robedamatti.net                             Cesena, 04 dicembre 2007 

    Questo  è il  facsimile di un biglietto da visita stampato col computer e distribuito, solo a qualche bella signora, da un vigile urbano in cerca d'avventura in un discount alimentare di Cesena. Mi astengo da ogni commento perchè certe azioni rispecchiano tutta la stupidità di chi le commette.

    A…………… B…………        

    Cel……………………….    

    Polizia Municipale Cesena      

    Tel. 0547…………………  

    E’ cosa buona e giusta che chi deve dare l’esempio lo dia sempre e comunque senza farsi scudo del potere temporaneamente assegnatogli, del proprio titolo, della posizione sociale occupata, del grado gerarchico o della divisa che ha l’onore di indossare. Ottenere favori, tentare di impaurire o sottomettere il cittadino usando tale stratagemma, oltre a creare malcontenti e reazioni imprevedibili da parte del Popolo Sovrano, offende la capacità, l’intelligenza e la dignità di ogni uomo. E' in altre parole, un’azione infame e meschina degna di soggetti malvagi e diabolici.

    ____________________________

    IL SINDACO DI CESENA E LA ZANZARA TIGRE

     

    LE ORDINANZE DEL SINDACO CHE SPESSO IMPONGONO DETERMINATI COMPORTAMENTI, RESTRIZIONI E SOPRATTUTTO LE SOLITE SANZIONI AMMINISTRATIVE PER I CITTADINI, DOVREBBERO ESSERE EMANATE SEMPRE DOPO AVERE EDUCATO COLORO CHE DEVONO FARE RISPETTARE LE REGOLE.  

    Questo è lo stralcio originale dell’ordinanza che il sindaco di Cesena, Giordano Conti, ha emanato il 20 maggio 2008:

    All’interno dei cimiteri, qualora non sia disponibile acqua trattata con prodotti larvicidi, i vasi portafiori devono essere riempiti con sabbia umida, al posto dell’acqua. In caso di utilizzo di fiori finti il vaso dovràessere comunque riempito di sabbia, se collocato all’aperto. Inoltre tutti i contenitori utilizzati saltuariamente (piccoli innaffiatoi o simili) dovranno essere sistemati in modo da evitare la formazione di raccolte d’acqua in caso di pioggia........ AVVERTE- le disposizioni della presente ordinanza sono impartite in applicazione del Regolamento comunale d’igiene per la tutela della salute e dell’ambiente e del Regolamento comunale per l’applicazione delle sanzioni amministrative per violazioni ai regolamenti comunali ed alle Ordinanze del Sindaco e dei Dirigenti;- la responsabilità delle inadempienze alla presente ordinanza è attribuita a coloro che risultano averetitolo per disporre legittimamente del sito in cui le inadempienze saranno riscontrate; -  i trasgressori della presente ordinanza sono passibili della sanzione amministrativa pecuniaria da euro 25,00 (venticinque/00) a euro 500,00 (cinquecento/00......DISPONE- sono incaricati della vigilanza, per l’ottemperanza alla presente ordinanza e per comminare le previstesanzioni ai trasgressori, il Corpo di Polizia Municipale e l’Azienda USL di Cesena (Dipartimento di Sanità Pubblica);- la vigilanza si esercita tramite sopralluoghi e riscontro dei documenti di acquisto dei prodotti per ladisinfestazione da parte dei soggetti pubblici e privati interessati dalla presente ordinanza o degliattestati di avvenuta bonifica rilasciati da imprese specializzate ai sensi del Regolamento comunaled’Igiene per la tutela della salute e dell’ambiente;- il presente provvedimento è reso noto alla cittadinanza tramite pubblici avvisi, nonché comunicazioni alle associazioni di categoria direttamente interessate e affissione all’Albo Pretorio per tutto il tempo divalidità del provvedimento. Copia del presente atto può essere richiesta presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune. ____________________________________

    ... E questo quello che si vede dalle foto scattate nel cimitero urbano di Cesena:

    Sample Image Sample Image Sample Image

    Perfetta disposizione degli annaffiatoi come richiesto nell'ordinanza ma fontanelle otturate per via dello scarico situato troppo alto rispetto al piano di scolo dell'acqua. 

    E' il solito risultato che testimonia quanto sia grande l'abisso che divide  civiltà e correttezza dei cittadini da una parte e malgoverno e menefreghismo dall'altra. Queste, ed altre gravi malefatte, ormai ci devono convincere che il 6 giugno del 2009 prima di decidere da chi farci governare, dobbiamo meditare seriamente.                                 

    A  G   G   I   O    R   N   A    M   E   N   T  O.        

    “O ti mangi questa minestra o ti butti dalla finestra”. L’amministrazione comunale fa quello che gli pare e dimostra palesemente che il rispetto per i cittadini non c’è.

    Il 30 luglio 2008 una copia del presente articolo è stata consegnata al responsabile dei servizi cimiteriali e una all’ufficio relazioni col pubblico del comune di Cesena, ma per la gioia della zanzara tigre, come tutti possono constatare, al 10 febbraio 2009, gli avvisi dell’ordinanza sono rimasti affissi in ogni dove e lo scolo delle fontanelle non è stato ancora riparato. Un sindaco e un'amministrazione che non dialogano con i cittadini e danno simili esempi, farebbero meglio ad andarsene prima ancora che gli scade il mandato.                                                                                                              

                                                                                                              Enzo Cusmà

     

    "Aggiungi commento"



    "Aggiorna"

    "Commenti"  

     
    0 #1 Smithc472 "Y-m-d H:i"
    I like this post, it is interesting and I come to visit him
    "Citazione"
     
    Pros. >
  • Informativa privacy
  • Il mio video su YouTube viaggia verso le 150.000 visualizzazioni.
  • CuriositÓ
  • Barzellette sui vigili urbani
  • La posta del lettore
  • Notizie locali
  • Quanto costa il carburante a Cesena?
  • Luoghi per vacanze
  • TABACCAIA DI ASTI: NUOVO OMICIDIO DI STATO
  • La sosta selvaggia dei vigili
  • Elezioni mministrative 09 - CESENA
  • Bellezza femminile ok
  • Di Pietro ed Occhetto candidano l'infame musulmana
  • Con 4 ministri razzisti l'Italia non ha futuro.
  • Tutto quello che tutti devono sapere.
  • VIDEO PER TUTTI I GUSTI
  • AUTOVELOX E45: VIGILI CACCIATI PERCHE' BARAVANO