• Home
  • Presentazione
  • La prepotenza delle Pubbliche Amministrazioni.
  • Lavoro e infortuni
  • Sicurezza sul lavoro
  • Ultime notizie in campo medico e Sanitario
  • Politica e politici
  • Fotomalefatte
  • Arrivare a fine mese..
  • Contatti
  • Documenti utili
  • E45: Multe, autovelox, vigili e sindaci (VIDEO)
  • Vigili urbani malavitosi e corrotti. Nomi.
  • YouTube non paga la partecipazione alle entrate.
  • I veri razzisti abitano a BERGAMO, TV, VR, BR. e VA.
  • SCUSI, PERCHE' VUOLE ROVINARSI L'ESISTENZA?
  • Violenze e maltrattamenti sulle donne
  • UNA MAREA DI NOTIZIE SUGLI AUTOVELOX SELVAGGI
  • VIDEO, FOTO, PENSIERI, PAROLE E OPERE DI MAIALI
  • VIDEO, FOTO, PENSIERI, PAROLE E AZIONI DA MAIALI
  • Il nostro destino d'impresa Ŕ in mano agli infami delle banche. Stampa E-mail
    Scritto da Enzo   
    mercoledý 31 ottobre 2007

    WWW.ROBEDAMATTI.NET              Cesena, 28 novembre 2008.  

    Il nostro governo invece di aiutare i cittadini e le imprese che producono lavoro e benessere, messe in ginocchio proprio dalle banche usuraie, ha preferito, ancora una volta, schierarsi con i tiranni dell’economia.

                               Sapete che differenza c’è tra questi tiranni…  

    Benito Mussolini, Adolf Hitler, Francisco Franco, Antonio de oliveira Salazar, Pol Pot, Wladimir Lenin, Josif Stalin, Pinochet, Mao Tse Tung, Kim Il Sung, Iosip Broz (Tito), Joseph Desirè Mobutu, Nicolae Andrutà Ceausescu, Suharto, Fidel Castro, Robert Mugabe, Slobodan Milosevic, Saddam Ussein, Muammar Gheddafi…                                                          

                                                          E le banche?

     Banconota da cinquecento euro 

    Nessuna! Gli uni e le altre sono esistiti ed esistono per distruggere la vita dei cittadini con armi diverse, ma terribilmente efficaci             (enzo cusmà)  

     Fermiamo le banche e difendiamoci da soli.

    Chi ha ancora la fortuna di possedere qualche risparmio e ama la legalità, ha l’obbligo di ritirare il proprio denaro depositato in banca, di chiudere subito il conto con essa, di fare crollare un sistema marcio, dannoso e velenoso per l’economia locale e nazionale e di “giustiziare” tutti quegli infami che hanno creato disoccupazione, miseria e disperazione per i ceti sociali più deboli.

    ______________________________

    Un’infamia di cui la storia italiana non conosce uguali, è stata consumata dalle banche ai danni degli onesti risparmiatori con i tracolli di Cirio e Parmalat. Tutti ricordano com'è andata a finire e tutti conoscono la disperazione dei poveri risparmiatori i quali, dopo un’intera vita di sacrifici, si sono visti derubati d'ogni loro avere e quel che peggio, ancora oggi, a distanza di quattro anni, non sanno se e quando potranno recuperare qualcosa. Se conoscessi una parola più schifosa e puzzolente di M****A, la direi a quegli avvoltoi senza scrupoli che hanno organizzato la razzia di denaro, depredando poveri pensionati e onesti lavoratori, ma al momento mi limito a ribadire la disonestà di quegli avanzi di galera che nonostante tutto, continuano a derubare i risparmi di quelle persone che per assicurarsi una decente vecchiaia, hanno sudato sette camice per un’intera vita.

     La quasi totalità delle banche, indipendentemente dalla loro grandezza, raccoglie veri oceani di denaro che sistematicamente fanno sparire dal mercato in modo di poter controllare lo stesso a proprio piacimento e senza concorrenza alcuna. Con questo astuto sistema, il 95% delle imprese che necessita di contante, e non vuole chiudere la propria azienda e mettere in crisi i propri dipendenti, non hanno altra scelta se non quella di offrire il fianco alla solita banca, che tramite il solito bravo direttore, propone una serie di falsi vantaggi che come sempre, costringono la malcapitata impresa a sborsare continuamente  e con puntualità da orologio svizzero, interessi da usura che alla fine, a parte qualche sparuta eccezione, non danno scampo a nessuno e lasciano un segno indelebile e difficile da dimenticare per tutto il resto della vita.

    Per quei pochi che ancora non sanno in quali mani vanno a finire quando, purtroppo sono costretti a rivolgersi ad una delle tante sanguisughe denominate banche, ecco un esempio evidente di strozzinaggio che, con la complicità e la cecità delle istituzioni, rimane sempre inspiegabilmente impunito:

    Supponiamo che per un qualsiasi motivo un’impresa chiede un fido di 120.000,00 e che gli è concesso solo dopo avere dimostrato di possedere un capitale almeno dieci volte superiore alla somma richiesta o con una buona firma di garanzia. Tralasciando l’umiliazione e le spese iniziali di annessi e connessi, dopo soli sette anni e mezzo, se quella impresa riesce ad estinguere il suo debito, ha già versato nelle casse degli usurai più del doppio di quanto richiesto ossia: Fido richiesto € 120.000,00  più Interessi annui € 16.200,00 per sette anni e mezzo, sommano a euro 121.500,00. Così, quella impresa che loro vigliaccamente dicono d'avere “aiutato”, ha sborsato, solo per gli interessi, una cifra pari a 121.500,00. VERGOGNA! 

    Se i nostri padri, quelli che hanno combattuto per un’Italia libera, democratica e onesta, potessero avere sentore di come invece vanno le cose, non lesinerebbero certamente la loro giusta maledizione eterna a tutti questi ed altri delinquenti che, protetti dai ministri dell'economia di turno, hanno la presunzione di volersi chiamare italiani. VERGOGNA!

    Io personalmente, se il mio giudizio potesse avere una valenza e fossi in grado di potere decidere della loro sorte, per debellare definitivamente questa mafia infame e per rendere giustizia a tutte le persone oneste, non esiterei un solo minuto a rispolverare e rendere immediatamente operativo il sempre necessario e convincente metodo dell'immediata carcerazione con tortura. VERGOGNA!

                                                                                                          Enzo cusmà 

     

    "Aggiungi commento"



    "Aggiorna"

    < Prec.   Pros. >
  • Informativa privacy
  • Il mio video su YouTube viaggia verso le 150.000 visualizzazioni.
  • CuriositÓ
  • Barzellette sui vigili urbani
  • La posta del lettore
  • Notizie locali
  • Quanto costa il carburante a Cesena?
  • Luoghi per vacanze
  • TABACCAIA DI ASTI: NUOVO OMICIDIO DI STATO
  • La sosta selvaggia dei vigili
  • Elezioni mministrative 09 - CESENA
  • Bellezza femminile ok
  • Di Pietro ed Occhetto candidano l'infame musulmana
  • Con 4 ministri razzisti l'Italia non ha futuro.
  • Tutto quello che tutti devono sapere.
  • VIDEO PER TUTTI I GUSTI
  • AUTOVELOX E45: VIGILI CACCIATI PERCHE' BARAVANO